Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language


Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/plugins/system/jfrouter.php:1) in /htdocs/public/www/plugins/system/jfrouter.php on line 315

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/plugins/system/jfrouter.php:1) in /htdocs/public/www/plugins/system/jfrouter.php on line 316

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/plugins/system/jfrouter.php:1) in /htdocs/public/www/plugins/system/jfrouter.php on line 317
Tunnel carpale
Home Mano Tunnel carpale
Tunnel carpale PDF Print E-mail
Written by Garotta Lorenzo   
There are no translations available.

Tunnel carpale
Il tunnel carpale è una particolare zona anatomica situata a livello del palmo della mano, dove scorre il nervo mediano responsabile della sensibilità a livello delle prime tre dita della mano. In seguito a numerose cause, questo tunnel si può "restringere", comprimendo il nervo mediano: è la sindrome del tunnel carpale. Ciò  conduce inevitabilmente ai classici sintomi della sindrome del tunnel carpale ovvero formicolio (specialmente la notte) che si manifesta per lo più all'estremità delle tre dita (pollice, indice e medio ed in parte all'anulare) o dolori che possono rimontare dal polso fino allaspalla. Spesso il paziente, svegliato di notte dal formicolio alle dita,  è costretto muovere, scuotere energicamente la mano ed il polso per far passare questa spiacevole sensazione. La diagnosi clinica è confermata dall'elettromiografia. Il trattamento del tunnel carpale è conservativo (allo stadio iniziale) ; l'intervento chirurgico viene proposto, se il trattamento medico è inefficace. Si "libera" il nervo mediano (neurolisi) attraverso la sezione del legamento trasverso del carpo ("parete" superiore del tunnel carpale). L'intervento può essere eseguito attraverso una piccola incisione o in endoscopia.

Domande frequenti (tunnel carpale)

  • Perché i sintomi del tunnel carpale si manifestano per lo più di notte?
In generale si ritiene che durante la notte il polso rimanga in flessione: ciò aumenta la "pressione" a livello del tunnel carpale ed i sintomi legati alla compressione del nervo mediano si manifestano risvegliando il paziente o subito dopo il risveglio. La terapia conservativa della sindrome prevede infatti un'immobilizzazione notturna con un tutore di polso in estensione: ciò può essere utile negli stadi inziali.

 

  • La sindrome del tunnel carpale si può operare in endoscopia?
Si: i risultati non sono tuttavia differenti da quelli ottenuti con la chirurgia classica.

 

  • Quanto è lunga la cicatrice?  

La cicatrice per operare la sindrome del tunnel carpale è generalmente corta. Inoltre dipende dal tipo di intervento (endoscopico o a cielo aperto): in generale la cicatrice è di 2-3 cm. verticale a livello del palmo della mano in linea con il 4° dito. La cicatrice in endoscopia è solitamente orizzontale (1-2 cm) in corrispondenza delle "pieghe" palmari del polso.

 

  • Quanto tempo devo rimanere senza poter andare a lavorare dopo l'intervento del tunnel carpale?

Dipende dal lavoro svolto: un lavoro che non sollecita troppo l'utilizzo delle mani può essere ripreso dopo precocemente. Un'attività lavorativa pesante  (muratore, operaio ...) necessita più tempo: dai 2 ai tre mesi.

 

  • Quanto tempo dura l'operazione e quanti giorni di degenza sono necessari in ospedale?

La durata dell'intervento è generalmente corta (10-20 min.): talvolta tuttavia la presenza di una sinovite od una neurolisi, impone un lavoro più lungo. In generale si effettua in day-hospital.

 

  • Se non mi opero cosa succede?

Talvolta la lesione nervosa può aggravarsi con il tempo e dar luogo a dei deficit di forza permanenti: il vostro specialista saprà consigliarvi sulla tempistica e sulla necessità assoluta o meno di praticare la liberazione del nervo mediano.

 

  • Dopo quanto tempo posso guidare la macchina?

In generale si riprende la guida dopo 7-15 giorni post-operatorio.

 

  • Posso fare una doccia dopo l'intervento?

L'igiene personale è fondamentale, prima e dopo l'interevento, per ridurre al minimo le infezioni: tuttavia è necessario proteggere le cicatrice per 15-20 giorni con un cerotto impermeabile, prima di bagnarsi. E' sconsigliato andare in piscina o fare il bagno.

 

  • Dopo quanto tempo si tolgono i punti di sutura?

In generale i punti di sutura sono rimossi 12-14 giorni dopo l'intervento.

 

  • L'intervento è doloroso?

No: negli ultimi anni sono stati fatti passi da gigante nella terapia del dolore. L'anestesista può proporre diverse soluzioni antalgiche, che controllano il dolore anche nei soggetti più sensibili.


.
Last Updated on Thursday, 02 December 2010 20:46