Home Pseudoartrosi Scafoide
Pseudoartrosi dello scafoide PDF Imprimer Envoyer
Écrit par Garotta Lorenzo   
La foto n°1 mostra una pseudoartrosi dello scafoide: la frattura è stata diagnosticata tardivamente in quanto il paziente aveva presentato un politrauma con coma. La non-immobilizzazione di una frattura conduce spesso ad una non-consolidazione. Solo al momento della verticalizzazione con stampelle (qualche settimana dopo il trauma) il dolore al polso si è manifestato e la frattura è stata riconosciuta. Il trattamento della pseudoartrosi (ovvero della non-consolidazione) dello scafoide  è chirurgico.
La foto n°2 mostra una pseudoartrosi dello scafoide trattata chirurgicamente tramite osteosintesi con fili metallici di Kirschner e apporto di osso spongioso. Altri materiali possono permettere l'osteosintesi (viti speciali ...). Lo scopo della chirurgia è, in ogni caso, quello di ottenere la consolidazione e di ristabilire l'originale lunghezza dello scafoide.


Foto n°1: pseudoartrosi dello scafoide

 

scafoide_pseudoartrosi

 

Foto n°2: trattamento chirurgico dello scafoide

 

 scafoide_pseudoartrosi_matti_russe



.
Mise à jour le Lundi, 08 Février 2010 21:07